Si è aperta il 16 febbraio presso la Fondazione Roma Museo quella che è sicuramente la mostra-evento più importante dell’anno nella Capitale. Per la prima volta arrivano infatti in Italia le opere di uno dei più grandi artisti americani contemporanei, Edward Hopper caposcuola della corrente artistica detta “Realismo Americano”.

La mostra antologica dedicata ad Hopper è già stata presentata al Palazzo Reale di Milano ed ha riscosso, come era prevedibile, un grande successo di pubblico. Le opere esposte sono oltre 160 , suddivise in sette sezioni, e riescono quindi a ricostruire l’intero percorso artistico di Hopper, trascinando il visitatore all’interno di una serie di “visioni” di un iperrealismo che assume toni surreali nella sua capacità di mettere a nudo la middle class americana e la sua intrinseca ed evidente solitudine.

Per chiunque ami l’arte questo è un evento davvero imperdibile e che fa di Roma una vera Capitale culturale capace di regalare a tutti i suoi cittadini ed ai turisti che ogni anno la visitano occasioni importanti di crescita culturale. Da non perdere….